Elenco aggiornato di tutti i bonus 2020 e agevolazioni. Dalla famiglia, bambini, casa, mobili e tutti gli altri. Ecco quali sono i bonus usufruibili nel nostro sito Gheginonline.it

 

 

Tutti gli anni in Italia ci sono una serie di bonus che impattano sulle nostre vite, questo perché riguardano azioni che compiamo ogni giorno. Ad esempio nell’acquistare nuovi mobili per la casa, effettuare lavori di ristrutturazione, lavorare per ricevere uno stipendio, mandare i figli all’asilo e via dicendo.

Bene, in tutti questi casi esistono bonus che nel 2020, possono interessarti direttamente, perché capaci di farti risparmiare parecchi soldi. Se vuoi conoscere tutti quelli a disposizione non devi far altro che proseguire questa lettura.

 

Bonus mobili 2020

Si tratta di una detrazione Irpef del 50% che spetta a coloro che acquistano nuovi mobili o elettrodomestici, fino ad un massimo di 10.000 €. Esso non spetta su qualsiasi mobile, ma su una lista specifica e solo sugli elettrodomestici di classe energetica A+.

 

Bonus elettrodomestici 2020

E’ l’agevolazione che permette di ottenere uno sconto Irpef del 50%, rispetto alle spese sostenute per l’acquisto di nuovi elettrodomestici. La soglia massima di spesa ammissibile è pari a 10.000 euro. L’incentivo, valido per tutto il 2020, riguarda l’acquisto di lavatrici, asciugatrici, frigoriferi, forni, lavastoviglie e altri beni mobili. Gli elettrodomestici acquistati devono essere di classe energetica non inferiore ad A+, per raggiungere una maggiore efficienza energetica in casa. Inoltre, non è obbligatorio effettuare lavori di ristrutturazioni in casa durante lo stesso anno per ottenerlo.

 

Bonus studenti 2020

Noto anche con il nome di bonus cultura, è rappresentato da una somma di 300 euro riservata agli studenti che compiono 18 anni durante il 2020. Essi possono spendere tale somma in libri, cinema, teatro, concerti, dischi musicali, corsi e altre attività che promuovono la cultura.

 

Bonus docenti 2020

 

In modo simile a quanto avviene per agli studenti, anche i docenti hanno diritto ad un bonus di 500 euro. Questa cifra può essere spesa durante il 2020 dagli insegnanti per svolgere qualsiasi attività che riguardi il loro aggiornamento professionale o l’acquisto di materiale sempre a tal fine.

 

Ecobonus casa 2020

Consiste in una detrazione su due aliquote (65 e 50%) applicabile su una serie di  lavori realizzati in un’abitazione. Il requisito è che si tratti di opere con lo scopo di migliorare l’efficienza energetica di una casa.

 

Bonus caldaie 2020

Un incentivo che riguarda le caldaie a condensazione, con una detrazione fiscale del 65% o del 50%, in favore di chi sostituisce una vecchia caldaia e ne installa una di questo tipo e di classe A.

 

Bonus condizionatori 2020

Rientrano nella categoria Ecobonus e concedono uno sconto immediato all’acquisto del nuovo condizionatore del 65 o del 50%. La percentuale varia in base al modello a cui si fa riferimento e allo svolgimento o meno di lavori in casa.

 

Bonus ristrutturazione 2020

E’ l’incentivo che riguarda i lavori di ristrutturazione della propria abitazione e prevede la detrazione del 50%, fino ad una spesa massima di 96.000 euro. Esso riguarda sia i lavori fatti in abitazioni private che in quelle di condominio. In quest’ultimo caso esiste anche un incentivo apposito, ma per i lavori di riqualificazione energetica, ci riferiamo al bonus condominio 2020.

 

Bonus smart tv 2020

 

Si caratterizza per essere un incentivo all’acquisto delle tv di ultima generazione, in quanto fra qualche anno saranno le uniche utilizzabili. Esso può arrivare fino alla somma di 50 euro per ogni singolo nucleo familiare, in relazione alle fasce di reddito ISEE.

 

Bonus elettrodomestici 2020 senza ristrutturazione

E’ un incentivo (50% fino a 10.000 €) che spetta a chi acquista nuovi mobili, senza dover per forza realizzare lavori di ristrutturazioni in casa nello stesso anno. Riguarda elettrodomestici come lavatrici, forni, frigoriferi, asciugatrici e via dicendo, con una classe energetica non inferiore alla A+.

 

Bonus 500 euro bicicletta e monopattini (mobilità)

Per evitare la congestione del traffico nei centri urbani, il governo prevede l’erogazione di un bonus sulla spesa sostenuta per l’acquisto di biciclette, bici elettriche e monopattini. Tale bonus sarà pari al 70% dell’importo speso, fino ad un massimo di 500 euro e riguarderà anche l’acquisto di segway e hoverboard.

La sua erogazione è prevista fino al termine del 2020 e riguarda i cittadini maggiorenni che vivono nelle città con più di 50.000 abitanti. Non prevede vincoli legati al reddito, dunque sarà fruibile da tutti, ma può essere richiesto una sola volta. Per finanziare tale provvedimento, favorendo la mobilità sostenibile, il governo ha stanziato complessivamente 120 milioni di euro.

L’istanza di rimborso deve essere presentata entro e non oltre sessanta giorni dalla operatività dell’applicazione web. Alla domanda per il rimborso va allegata copia della fattura o dello scontrino parlante.

Il rimborso verrà accreditato direttamente sul conto corrente intestato al richiedente.

Cod. esercente 57AA7

 

Bonus 110 per cento ristrutturazione

E’ l’incentivo introdotto con il decreto rilancio, a sostegno delle spese sui lavori realizzati sulla casa, dal 1 luglio al 31 dicembre 2020. Tale bonus ammonta al 110% dei costi sostenuti per i lavori di ristrutturazione o per quelli che rientrano fra i cosiddetti ecobonus. Tra questi ci sono ad esempio gli infissi, le caldaie, le colonnine di ricarica per auto elettriche o gli interventi di riqualificazione energetica.

Questo credito bonus permette quindi di effettuare lavori sulla casa a costo sostanzialmente nullo. Per riceverlo bisogna conservare tutte le attestazioni relative ai lavori realizzati e tutte le prove dei pagamenti sostenuti.

 

Bonus pc e tablet 2020 (tecnologia)

Consiste in un incentivo di 500 euro, destinato alle famiglie con reddito Isee fino a 20.000 euro. L’altro requisito per riceverlo è non possedere una connessione internet o averla, ma inferiore a 30 mbps. Il bonus viene erogato sotto forma di voucher alle famiglie e permette di acquistare, dall’operatore scelto, servizi di connessione internet e dispositivi. Quindi con il voucher introdotto dal Mise, il beneficiario può acquistare pc, tablet, router e tutto l’occorrente per stare al passo con i tempi.

 

Bonus sanificazione

 

E’ un incentivo che consente di ricevere crediti d’imposta sulle spese di sanificazione sostenute e sull’acquisto di dispositivi di protezione individuale. In particolare, tale bonus prevede un credito del 60% (fino a 80.000 euro) sui costi necessari per sanificare gli ambienti di lavoro. Non solo, l’incentivo spetta anche per le spese necessarie all’acquisto di mascherine, guanti, visiere, disinfettanti, termometri e altro ancora.

 

Bonus animali domestici

E’ un incentivo che promuove l’adozione e la cura di un animale domestico, tramite una somma di denaro destinata ai padroni. Non è un bonus presente a livello nazionale, ma viene erogato da 14 comuni italiani, con importi (da 100 a 500 euro) e modalità di emissione diverse a seconda dei casi.

Quindi, per ricevere i soldi è necessario fare richiesta nei comuni che lo consentono. Oltre ai propri dati personali e alla certificazione veterinaria, bisogna garantire sempre la buona salute dell’animale, monitorata con appositi controlli.

 

Bonus beni strumentali per partite IVA e forfettari

 

Nella Legge di bilancio 2020 è presente un bonus sull’acquisto di beni strumentali utilizzati direttamente nella propria attività, in favore delle le partite iva. Rientrano in questa categoria non solo quelle ordinarie, ma anche quelle in regime forfettario.

Con questo incentivo il professionista che acquista nuova strumentazione, per esempio un computer o arredi d’ufficio, otterrà su tali spese un credito d’imposta del 6%. Tale credito può essere utilizzato in compensazione, quando si pagano le tasse calcolate dalla dichiarazione dei redditi, in cinque rate dello tesso importo. Esso inoltre:

  • non concorre alla formazione del reddito e della base imponibile Irap,
  • è fruibile dal titolare di partita iva a partire dall’anno successivo a quello di entrata in funzione dei beni.

Per chi sfrutta il bonus, sarà necessario conservare la documentazione che attesti la spesa sostenuta, pena la revoca dell’agevolazione.

Infine, non danno diritto a ricevere il credito d’imposta l’acquisto di: veicoli, fabbricati, costruzioni e  software non indispensabili al funzionamento del pc.

 

Bonus seggiolino 2020

 

Si tratta del contributo pari a 30 euro, destinato alle famiglie con figli di età inferiore a 4 anni, che acquistano un nuovo seggiolino anti abbandono. Tale incentivo è stato previsto dal MIT, vista l’entrata in vigore della legge, che obbliga ad avere in auto un seggiolino a norma, quando si trasportano bimbi con meno di 4 anni. Il buono acquisto viene emesso tramite un’apposita piattaforma online.

 

Bonus 2020: altre informazioni

Siamo giunti al termine di questa ricca carrellata di bonus fiscali previsti nella Legge di bilancio 2020, fruibili dunque quest‘anno.

Vi ricordiamo che potrebbero essere introdotte novità da parte dell’esecutivo su questa materia in futuro. Per tale motivo vi invitiamo a restare aggiornati con noi, non mancheremo di riportarvele appena disponibili.